Nicola Innocenti crea il Birrificio Estense
e corona il sogno del bisnonno parigino

Il Mattino del 29 maggio 2012

Buon sangue non mente, si diceva una volta. Oggi si suole tirare in ballo il Dna. Sia come sia, quella di Nicola Innocenti è proprio una bella storia. Mastro birraio sognava di diventarlo da sempre, fin dai tempi dell’Università e del master frequentato ad Udine col professor Stefano Buiatti. E il motivo c’era: il bisnonno Guido, industriale della meccanica pesante, amava accompagnare i banchetti con gli amici nella bella casa di Livry-Gargan, alle porte di Parigi, con la birra fabbricata con passione nella cantina del suo palazzo.

Nicola, dopo il master e dopo tanti viaggi in Germania, ha messo in piedi da qualche mese il Birrificio Estense, il primo micro birrificio estense della Bassa Padovana, il terzo della provincia.
Preparato, deciso ambizioso quanto basta, Nicola Innocenti è partito in piccolo ma con idee grandi. «Il mio sogno» dice «è produrre dell’ottima birra cruda artigianale».
Dire che oggi il prodotto è di moda equivale a sminuirlo, perchè fare birra seguendo tutte le fasi in modo artigianale, ovvero dalla macinazione dei malti, alla cotta (cioè la produzione del mosto), alla fermentazione, alla maturazione e al confezionamento del prodotto, è molto difficile.

Sono processi molto complessi a cui, giustamente, uno non pensa quando si gusta il boccale di bionda. Ma chi la fa ha investito anni di lavoro per giungere a tale risultato.
Nicola nel suo piccolo laboratorio lungo la “Padana inferiore”, in zona industriale a Montagnana, ha allestito anche uno spaccio. Produce cinque tipi di birra.
La Don Pablo di stile “pils”, la Weiss B.E. con un’alta percentuale di frumento e orzi maltati, la Red Ale B.E. che è rossa a doppio malto, la De Bloem rossa ad alta fermentazione nello stile delle nobili birre belghe d’abbazia e la Munich B.E., a bassa fermentazione con malti tipici bavaresi.

Quest’ultima si è classificata al 4° posto nel Concorso di Unionbirrai 2012. «Grazie al processo artigianale» aggiunge Innocenti «che esclude la filtrazione e la pastorizzazione, vengono preservati ed esaltati nella birra tutti i sapori e gli aromi presenti nel malto, ottenuto da finissimo orzo, nelle miscele di luppoli nobili e negli aromi prodotti da lieviti selezionati, impiegati ad idonee temporature».
Il risultato, aggiungiamo noi, è un armonioso equilibrio di sapori, aromi, fragranze, schiuma e delicate bollicine. Il prodotto sta andando forte e il giovane mastro birrario atestino ha già molti progetti in mente.
Quelli che il bisnonno industriale non potè realizzare.

Articolo tratto da “Il Mattino” del 29 maggio 2012

Orari di Apertura

Da lunedì a sabato

dalle 16.00 alle 20.00

Sabato anche mattina

dalle 10.00 alle 12.30

Vendita al Minuto

presso lo Spaccio!

Social Networks

Birrificio Estense
on Google+
Statistiche